Carissimi AMICI BUONI e BENEFATTORI ,
il MIO GRAZIE quest’anno suona cosí: parte da una pagina sublime del VANGELO che canta cosí:GESU’ si fermó in un luogo pianeggiante. C’era gran folla dei suoi discepoli e una gran moltitudine di gente che erano venuti per ascoltarLo e essere guariti dalle loro malattie… Tutta la folla cercava di toccarLo perché da Lui usciva una forza che sanava tutti.
Alzati gli occhi, GESU’ diceva: – Beati Voi poveri perché vostro é il regno di Dio… Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia!”…
Di proposito ho unito LUCA 6,17-20 con MATTEO 5,7 per essere piú incisivo e palpitante nel mettere – lasciatemi scrivere: mischiareGESU’ con tutta quella gente che veniva “da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e Sidone”!…
Tremendo e patetico: COSMOPOLITI allora, COMOSPOLITI oggi sono i Poveri e vanno, accorrono dove GESU’ é rivissuto, é ripresentato: un GESU’ misericordioso, compassionevole, “dives in misericordia”!…
Qui, carissimi, volevo arrivare! A questa ricchissima definizione in latino della bontá e misericordia di Dio “ricco di misericordia per il grande amore con il quale ci ha amati in Cristo Gesú” (Paolo agli Efesini 2,4-5)
Qui volevo arrivare! Alla Beatitudine tolta da Matteo che ho riportato nel testo di Luca citato all’inizio…
Proprio qui volevo arrivare per dirVi con tutta veritá e solennitá: “BEATI VOI”!… Lungo tutto l’anno siete stati buoni MISERICORDIOSI, avete usato misericordia con i miei Piccoli-Poveri-Lebbrosi!… Perció, avete trovato, troverete MISERICORDIA!… Da Dio, dal Signore GESU’ che da sempre considera rivolto a SE’ anche il piú insignificante dei gesti di bontá!…Avete trovato e troverete abbondante abbondantissima la RISPOSTA del BENEFICATO numero UNO che assume e impersona tutti i Beneficati!…
Ottimo! Siete cosí BEATI, Felici, Fortunati!…
Lo siete: Parola di GESU’ e io Vi ringrazio, e io mi congratulo con Voi con tutta la gioia riconoscente del mio spirito e quella dei miei beneficati e Vi benedico.
Ecco Vi consegno, accomiatandomi da Voi, un’altra Perla preziosissima che da secoli brilla nello Scrigno divino della Bibbia: “Il cuore dell’uomo – si legge nel Libro del Siracide 13,31-32 – “cambia il suo volto o in bene o in male: índice di un cuore buono é una faccia gioiosa…
La Vostra faccia non puó che essere cosí!… Perché? La Misericordia di Dio é di stanza nel Vostro Cuore!…
I miei Piccoli-Poveri-Lebbrosi Vi salutano
e ringraziano con me, frei apollonio troesi

guarda la video intervista con fra Apollonio del 31 ottobre 2012 al segretariato missioni di Milano …

 immagini:
 - esterno e chiostro della parrocchia San Francesco d’Assisi a Belem
 - fra Apollonio impegnato in una conversazione
 - in homepage fra Apollonio intento a scrivere con la tradizionale macchina