Arte & Cultura
Al Museo dei Cappuccini
 
San Carlo, appunti francescani
 
In occasione del quarto centenario della canonizzazione, una mostra che illustra, con opere d’arte e preziosi cimeli, il legame fra il grande Borromeo e l’ordine francescano. Sabato 6 la presentazione in San Carlo al Lazzaretto.
 
 
La mostra “Carlo Santo: appunti francescani” organizzata dal Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Milano, è uno degli eventi più rappresentativi che si terranno a Milano per celebrare il IV centenario della canonizzazione di san Carlo Borromeo avvenuta il 1° novembre 1610.
Aperta al pubblico già dal 4 novembre, resterà allestita fino al 30 gennaio 2011, la mostra e il San Carlo che essa racconta saranno invece presentati il 6 novembre, alle ore 18,30, nella chiesa di S. Carlo al Lazzaretto (Largo Bellintani 1). Seguirà visita al Museo dei Beni Culturali Cappuccini di viale Kramer, 5 con aperitivo. Il Museo resterà aperto fino alle ore 21.30.

A raccontare la mostra, sabato 6 novembre, saranno Rosa Giorgi, curatrice del progetto e direttrice del Museo dei Beni Culturali Cappuccini, insieme a Stefano Zuffi, (storico dell’arte e, recentemente, curatore della mostra “Sacro Lombardo” a Palazzo Reale).
La mostra, vuole essere la traccia visibile della grande attenzione che San Carlo dedicò alla famiglia francescana, attraverso l’esposizione di oggetti e opere d’arte che ne ricordano l’autentico legame. La scelta della presentazione alla chiesa del Lazzaretto, un tributo al Santo in un luogo simbolo del suo impegno.

 
San Carlo e i francescani di Lombardia
San Carlo, ebbe particolare cura per gli ordini religiosi che non dipendono dal vescovo, ma dal proprio ministro provinciale; per l’ordine francescano, in particolare, assunse l’incarico di cardinale protettore. Qualche documento, veramente non circostanziato come piacerebbe agli studiosi, riporta che forse lo stesso Carlo appartenne al terzo ordine francescano. Ecco il perché del titolo, “appunti francescani”, si tratta di un particolare ricordo all’interno della famiglia francescano cappuccina di Milano. I Frati Francescani, in particolare i Frati Minori Cappuccini hanno voluto, attraverso questo percorso museale, affiancato da conferenze e attività didattiche, ricordare l’importanza del legame tra l’Ordine e san Carlo Borromeo.
 
La mostra
La mostra, segue un percorso iconografico ed espositivo, raccontato attraverso cinque angoli tematici che tracciano i momenti più importanti della vita del Santo milanese, ripercorrendo i punti di contatto tra San Carlo e San Francesco D’Assisi: Carlo Santo: appunti Francescani; Appunti francescani: Camillo Kaiser e San Carlo; San Francesco e il Crocifisso – San Carlo e il Crocifisso; San Carlo, i Cappuccini e la peste del 1576 -1577; San Carlo e Cristo deposto – San Francesco e Cristo deposto.

Le opere esposte sono tutte opere d’arte di differente valore, che sottolineano la costante devozione a San Carlo. Sono opere originali e rare, come ad esempio: la maschera mortuaria del Santo del secolo XVI, oppure il calice decorato con San Carlo e San Francesco d’Assisi con libro e croce del sec. XVII. Sono esposti alcuni dei numerosi dipinti che raffigurano San Carlo conservati nei diversi conventi della Provincia di Lombardia, numerosi santini che vanno dal secolo XVII fino ad oggi, in cui si ritrovano memorie di devozione, e si ricorda l’importanza del vescovo in momenti duri della storia di Milano, come la peste del 1576 – 1577.

La mostra è organizzata dal Museo dei Beni Culturali Cappuccini con il patrocino dell’Arcidiocesi di Milano – Vicariato per la Cultura

e con la collaborazione della Veneranda Fabbrica del Duomo

Ingresso: L’accesso a tutte le iniziative è libero e gratuito. In museo è possibile effettuare offerta libera per il sostegno delle opere culturali e caritatevoli sostenute dai Frati Minori Cappuccini.

Orario museo
: Lunedì: chiuso. Martedì, mercoledì, venerdì: dalle 15.00 alle 18.30; giovedì, sabato, domenica: dalle 10.00 alle 18.30

Museo Beni Culturali Cappuccini – Via A. Kramer, 5 – 20129 Milano – Tel.: 02 771.223.21 - www.bccmuseum.org

 
 
Gli eventi collaterali
La mostra è corredata da un ricco calendario di conferenze e attività didattiche, di seguito il dettaglio degli appuntamenti di novembre 2010, a cui faranno seguito prossimamente gli appuntamenti di dicembre e gennaio:

 
Martedì 30 novembre ore 17,30 visita guidata La cappella di San Carlo e il “San Carlo in Gloria” del Morazzone, interviene Rosa Giorgi, storica dell’arte e direttrice del Museo di Beni Culturali Cappuccini di Milano. (Chiesa di S. Angelo p.zza S. Angelo, 2 – Milano).
E’ inoltre previsto, a chiusura della mostra, sabato 29 gennaio 2011, un Convegno studio San Carlo Borromeo e la Famiglia francescana: dialogo tra carismi e istituzione. Il convegno si terrà presso l’Angelicum, p.zza S. Angelo, 2 – Milano


Martedì 23 novembre, ore 17.30
conferenza San Carlo Architetto; interviene Ernesto Brivio, già direttore della Veneranda Fabbrica del Duomo. (Sala delle Colonne, Museo del Duomo P.zza Duomo, 14 Milano).

Sabato 20 novembre, ore 11.00
conferenza La vera effigie del Santo: dalla reliquia ai primi ritratti; interviene Lara Maria Rosa Barbieri, storica dell’arte, Università degli Studi di Milano. (Museo dei Beni Culturali Cappuccini via Kramer, 5 – Milano)

Martedì 09 novembre ore 17.30
conferenza: L’immagine di un santo. Il culto di san Carlo Borromeo nella diocesi milanese; interviene Lara Maria Rosa Barbieri, storica dell’arte, Università degli Studi di Milano. (Museo dei Beni Culturali Cappuccini via Kramer, 5 – Milano)

Scarica il pdf