Chi siamo


Lungo la strada, i Cappuccini sono quelle persone dalla barba lunga e incolta che indossano il caratteristico saio marrone chiaro, con ampio cappuccio alle spalle e generoso cordone in cintola.Per la Chiesa, i Cappuccini sono un Ordine religioso che si richiama alla Regola di San Francesco: “La regola e la vita dei frati è questa, cioè vivere in obbedienza, in castità e senza nulla di proprio e seguire la dottrina e l’esempio del Signore nostro Gesù Cristo”.

Per i più poveri e bisognosi, i Cappuccini sono il loro prossimo: i frati sono concretamente vicini a queste persone riconoscendo che in loro si incarna la figura di Cristo e trasformano la donazione completa e gratuita in un mezzo privilegiato per la diffusione della pace e dell’amore tra gli uomini.Per tutti, i Cappuccini sono testimonianza di intraprendente accoglienza e laboriosa generosità, dove anche il poco che viene raccolto diventa molto: “E si faceva tant’olio, che ogni povero veniva a prenderne, secondo il suo bisogno; perché noi siamo come il mare, che riceve acqua da tutte le parti e la torna a distribuire a tutti i fiumi” (Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi, cap.III).

Storia

Nel Capitolo del 1217 viene presa la decisione di andare a predicare la Parola di Dio in tutta Europa e con le crociate Francesco stesso si spinge in Oriente animato solo della forza del Vangelo. La Costituzione dei Cappuccini afferma che i frati missionari – secondo il pensiero di San Francesco- possono vivere spiritualmente fra i non cristiani in due modi: dando testimonianza della vita evangelica con grande fiducia e carità, sottomessi a tutti per amore di Dio; oppure annunziando apertamente ai non credenti la parola di salvezza perché con il battesimo siano incorporati alla Chiesa.

I Cappuccini operano da oltre 450 anni, avendo ottenuto la bolla di approvazione “Religionis Zelus” nel 1528 da papa Clemente VII.

Spiritualità

San Francesco ha sentito fin dall’inizio della sua chiamata alla vita evangelica l’invito di Gesù ad estendere ad ogni uomo il suo annuncio di salvezza: “andate in tutto il mondo e predicate il mio Vangelo ad ogni creatura”.
Ecco perchè i Francescani sono nella chiesa il primo ordine missionario.
Ancora oggi i Cappuccini continuano quest’opera affinchè ogni uomo possa incontrarsi con il Signore della vita.
Accanto ai frati ci sono numerosi gruppi missionari, benefattori e amici, che collaborano per l’annuncio del Vangelo non solo con l’aiuto materiale ma anche e soprattutto con la preghiera che sostiene nei momenti difficili della missione e diventa motivo di lode nei momenti di gioia.


Attraverso la preghiera tutti si possono sentire missionari e parte di un’unica grande famiglia radunata da Cristo e dal suo Spirito che supera i limiti dello spazio e del tempo e le barriere della lingua, della cultura e del colore della pelle.

Missioni

La Provincia dei Frati Minori Cappuccini di Lombardia conta attualmente 98 missionari presenti in varie nazioni dei diversi continenti: Brasile, Costa d’Avorio, Camerun, Eritrea, Thailandia e Turchia – e se 44 sono italiani, ben 54 sono originari di quei Paesi. Oggi in tutte le Missioni esistono conventi, centri di formazione alla vita religiosa, parrocchie, scuole, strutture sociali, ospedali, lebbrosari, centri di accoglienza, cooperative di lavoro ecc.

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!