Buona giornata anche a voi confratelli del Centro Missionario e grazie del vostro prezioso servizio.

L’ oggi si apre con la gioia e lo stupore per la bella notizia del nuovo Papa Argentino, ma sopratutto sorprende il nome che ha scelto: Papa Francesco 1°:
un nome, un programma, un soffio di speranza per la Chiesa chiamata a riscoprire la sua dimensione intrinseca, missionaria: LA CHIESA DI CRISTO è MISSIONARIA. Il suo compito è l’annuncio di Cristo a tutti gli uomini di buona volontà.
In questo clima c’è spazio per la PROFEZIA.
Ritornerà la Chiesa ad essere quella che Gesù ha sognato e proposto fin
dal suo inizio?
Caro f. Mauro, cerco di rispondere alla tua domanda cosa rappresenta per noi frati e per la gente che frequenta il Santuario, questa opportunità di avere ogni anno una Mostra Missionaria.

Posso dire che c’è una grande attesa e la domanda se si ripete anche quest’anno l’iniziativa, come se la cosa facesse parte della nostra e della loro vita.
Apprezzata la collaborazione degli "amici delle missioni" che li vede all’opera per tutto il tempo che rimane qui al Santuario con una dedizione particolare e con cuore accogliente.
Al di là del risultato, alla fine rimane nel cuore una certezza di aver dato un piccolo contributo a coloro che lavorano in prima linea, per dire che ci siamo e che possono contare su di noi.


Un saluto fraterno e cordiale
fra Bruno

 

 

 - news sulla mostra nel 2012, 2010

 

 

 

 - sotto: alcune immagini della mostra missionaria allestita nel convento.