Una delegazione di frati della Lombardia, accogliendo l’invito delle suore missionarie cappuccine del Brasile, ha partecipato a Fortaleza ai festeggiamenti del Centenario della morte – vita nuova del Servo di Dio fra Giampietro da Sesto, missionario Cappuccino e fondatore.
Fra Carlo Calloni, postulatore generale, fra Costanzo Cargnoni, rappresentante del Ministro Provinciale e fra Agostino Valsecchi, per il centro missionario, sono stati accolti nella Porziuncola di Fortaleza (foto in homepage) la mattina del 2 dicembre dopo un lungo viaggio aereo.
Il pomeriggio, come ogni pomeriggio, si sono recati in pellegrinaggio alla tomba del Servo di Dio fra Giampietro che si trova nel convento di S. Rosa nella stessa città (foto 1) per la solenne celebrazione Eucaristica.
I giorni successivi i nostri confratelli hanno avuto modo di conoscere le varie realtà in cui operano le sorelle cappuccine e di visitare i conventi di Guaramiranga (foto 2), per lungo tempo sede di noviziato della nostra missione del Cearà, e di Canindè con l’annesso Santuario di S. Francesco delle piaghe molto venerato nel Nord-Est del Brasile.
Il giorno 5 dicembre con la partecipazione corale dei frati del Maranhao-Parà-Amapà e del Cearà e delle Suore Missionarie Cappuccine i festeggiamenti hanno raggiunto il loro apice con la Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Fortaleza (foto 3) nel Santuario Cappuccino del Sacro Cuore.
Sono stati giorni di grazia in cui si è potuto constatare la tenacia e la santità dei nostri primi missionari che hanno gettato con la loro vita donata il seme della fede e del carisma francescano-cappuccino in queste estese regioni dell’immenso Brasile.