Ciao, fra Agostino,
grazie per tutti i messaggi e notizie che puntualmente mi mandi.
So che siete in pieno ritmo di lavoro con questo mese missionario.
Qui non é molto sentito, anche perché é la grande festa della Madonna, a Belém, a Macapá e anche qui.
In questo periodo sto un pó quieto, abbiamo sospeso tutti i lavori a Santa Rita, per mancanza di soldi.
Ció non toglie che mi interessi dei poveri, dei bambini disabili..
Ho un altro caso interessante da raccontare.
La storia della nostra cuoca VILMA che vedi col marito e le quattro figlie davanti alla sua casa in costruzione.
Quando Vilma ha fatto gli anni, 35, le ho portato mille coppi per il tetto della sua casa.
Non voglio che ci metta quelle brutte tegole di amianto.
C’é un’altra cosa più importante! Vilma ha in braccio una piccina abbandonata da una mamma snaturata e l’ha accettata come figlia, pur avendone giá quattro!
É proprio vero che i poveri hanno un cuore grande e sensibile alle necessitá altrui!
Vilma é molto brava e svelta, ha imparato anche a fare la polenta!
Merita rispetto, considerazione e aiuto.
Un caro saluto a tutti.
Ciao

FREI DEFENDENTE