Catanzaro_1_resize

Carissimi amici, benefattori, persone di buona volontà!
Abbiate l’augurio profondo ed il ringraziamento sincero da parte dei detenuti e di tutti noi.

La Pace del Cristo Risorto sia con Voi! Grazie alle vostre generose offerte, puntualmente arrivate, siamo riusciti ad essere presenti sempre in mezzo ai detenuti portando loro conforto, speranza e forza che il Cristo dona quando si avverano le sue parole: “Ero in prigione e siete venuti a visitarmi”. Sì noi portiamo il Cristo e troviamo il Cristo nelle prigioni, perché Voi carissimi benefattori, ci date questa possibilità, ci demandate, e noi siamo lì presenti a nome vostro.
Il sacerdote missionario cappellano è un punto di riferimento spirituale e materiale: si prega insieme, si chiede perdono insieme, si chiedono grazie e benedizioni insieme, si esce gioiosi e confortati dalla preghiera e dall’Eucarestia per proseguire il cammino carcerario nel nome di Gesù Risorto! Quante opere di soccorso, di giustizia, di riabilitazione, di pacificazione, di condivisione provenienti dalla Vostra sincera, generosa, partecipazione e condivisione! Grazie!
Il Signore Risorto confermi tutti Voi nella sua grazia e Pace!
Avremmo tanto da raccontarvi, ma siamo sicuri che la vostra immaginazione arriverà a darvene una bella idea, fortemente confortata dalla Pace del Glorioso Risorto!
Buona e Santa Pasqua!

Fra Gioacchino Catanzaro
Responsabile del progetto “Giovani nelle Prigioni”