Natale 2011

Carissimi parenti, amici e benefattori,

le vacanze in Italia di quest’anno sono state una festa continua per ringraziare il Signore per i miei 50 anni di Ordinazione Sacerdotale. Nel mio cuore conservo tutte le manifestazioni di affetto che mi avete donato nelle varie circostanze. Quei giorni sono trascorsi velocemente e il 29 di giugno sono rientrato in Brasile. Non sono riuscito a visitare tutti e alle volte nemmeno con il telefono ho realizzato un pur breve contatto. Assorbito dalle molteplici attività che devo svolgere ho inviato un breve ringraziamento alle persone che hanno un indirizzo elettronico, ma con gli altri non ho neppure avuto il tempo per mandare una breve lettera di ringraziamento per tutto l’appoggio che continuate a darmi sia nel campo materiale che spirituale; con la presente lettera voglio riparare alla dimenticanza anteriore.

Il santo Natale ci offre l’occasione di riflettere sopra la frase di Gesù, ricordata da S.Matteo (11,28) : “ Venite a me voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò.” Gesù lo sa fin troppo bene: non c’è né consolazione né aiuto fuori di Lui. Per questo egli ci rivolge il richiamo: “Venite! ”. Se ti sembra di non potere più resistere neppure per un momento senza venir meno: ancora un passo, ed ecco il riposo! “Venite! ”. E se qualcuno si trovasse così preso dallo sconforto da non riuscire neppure a muoversi, ebbene, basterebbe un sospiro: desiderare Lui è già arrivare a Lui.

Ora vi comunico i fatti principali avvenuti dal mio rientro in Brasile a oggi.

Nel mese di luglio è continuata la distribuzione, con la collaborazione di quattro volontarie, di 90 ceste basiche mensili alle famiglie, aiutate dall’iniziativa “Sostegno a distanza” del nostro Segretariato missionario di Milano.
Nel nostro centro sociale (Casa dell’amicizia) si sono realizzati vari incontri festivi per cui ho dovuto aumentare la illuminazione.

In agosto abbiamo iniziato il secondo periodo scolastico interno per i nostri Postulanti; io ho ripreso l’insegnamento dell’italiano due giorni la settimana. Abbiamo ripreso l’assistenza medica alle famiglie povere e, grazie a Dio, abbiamo incontrato altri medici e due Assistenti Sociali. Avendo constatato che le famiglie assistite non avevano i soldi per comperare le medicine, ho fatto un accordo con una farmacia, che concede il 30% di sconto e pago a fine mese.

Vi informo come ho usato i vostri aiuti: quattro mila e seicentoquarantanove euro per la formazione dei frati brasiliani; quattro mila e trecentocinquantaquattro euro per comprare il materiale necessario per le visite ai poveri del nostro consultorio; sei mila e trecento euro per la manutenzione del centro sociale “Casa dell’amicizia”; altre spese per i poveri così distribuiti: tre mila e seicentoventidue per materiale scolare; Mille e duecentoquarantaquattro per i medicinali; Quattro mila e duecentoquarantatre per pagare gli affitti di alcune case dei poveri e per il personale di servizio.

Per aiutarmi: C.C.P.37382769 – Missioni Estere Cappuccini Onlus, Piazzale Cimitero Maggiore, 5 – 20151 Milano, notificando “per le opere di F.Pierantonio”.

Vi ringrazio per il vostro aiuto spirituale e materiale; assicurandovi del mio costante ricordo nelle preghiere e nella S. Messa.

Auguro a tutti un santo Natale e un felice anno nuovo.

Un caloroso abbraccio a tutti,

Marabà, 8/12/11 – Solennità dell’Immacolata Fra Pierantonio Zanni, OFMCap




 - foto: una strada di Marabà; case sul fiume Tocantins; fra Pierantonio durante le celebrazioni del suo 50° di messa nel mese di Luglio a Salò; in homepage il chiostro del convento di Marabà;

Scarica il pdf