Ciao, Fra Agostino,
Dopo sei mesi di lavoro intenso, con una squadra di 10 operai, finalmente siamo potuti entrare nel nuovo tempio dedicato a Santa Rita, la santa degli impossibili…
Davvero, fare una cosa del genere in così poco tempo, pare una cosa impossibile….
Non é ancora tutto finito, mancano ancora tante cose, pavimento, pittura, decorazioni e altro…
ma la nuova chiesa è agibile e domenica scorsa per la prima volta ho celebrato la Messa su quell’altare inedito, fatto con due tronchi emendati.
Guarda dalla foto l’intreccio delle travi del tetto, un vero capolavoro di ingegneria del nostro capomastro che vedi coi suoi operai.
I lampadari per l’illuminazione, sono sei. Ho dovuto tribolare abbastanza per trovarli, perché queste cose sono molto rare qui da noi.
Ci sarebbero ancora tante cose da fare, ma abbiamo dovuto sospendere i lavori, per mancanza di soldi…Mai nella mia vita ho passato momenti così difficili..
Speriamo che la santa degli impossibili faccia un miracolo, ce ne sarebbe bisogno davvero.
Dall’Italia mi hanno detto che la nuova chiesa sembra quella di MEDJUGORIE… mica male!
Mi hanno anche detto che è la cosa più bella della mia vita….sarà forse l’ultima?…il canto del cigno?…
Speriamo di no…siamo nelle mani del Signore!
Un caro saluto, ciao a tutto il segretariato e a tutti gli amici delle missioni.
FREI DEFENDENTE



  – clicca per leggere le precedenti notizie su fra Defendente:

2011 – 2 maggio – attività pasquali

2011 – 14 aprile – drammatizzazione del Vangelo

2010 – 18 novembre – video intervista




 – nelle immagini la Chiesa di S. Rita quasi terminata, il sottotetto e la squadra di operai che vi sta lavorando.