Primo Centenario dell’evangelizzazione
della regione del Nord ovest del Cameroun
 
Se il buongiorno si vede dal mattino …. Parafrasando il proverbio, abbiamo aperto il 2013 con i migliori auspici! Il 1° gennaio è stata una giornata memorabile per la nostra parrocchia di Shisong perché ha segnato il primo Centenario dell’evangelizzazione della regione di Bamenda, iniziata proprio con la celebrazione della Prima Santa Messa e l’apertura della missione di Shisong ad opera dei primi missionari, i Padri Dehoniani, in questa regione del Nord ovest del Camerun il 1° gennaio 1913.
In questi cento anni la grazia del Signore ha fatto fruttificare abbondantemente le fatiche apostoliche dei primi missionari e dei primi cristiani locali, che hanno conosciuto anche momenti di persecuzione e di difficoltà. Oggi la Chiesa Cattolica è presente nella regione con la diocesi di Kumbo e l’Arcidiocesi di Bamenda, con numerose e vive comunità cristiane e con centinaia di sacerdoti e religiosi. In concomitanza con il Centenario abbiamo inoltre celebrato anche il trentesimo anniversario della presenza dei Cappuccini in Camerun, con l’arrivo di p. Umberto Paris nel 1982.
Nel giorno della festa, tutte le comunità cristiane dai vari villaggi sono convenute nella chiesa madre di Shisong per un’unica e comune concelebrazione solenne presieduta dal vescovo di Kumbo, mons. George Nkuo, che ha anche benedetto i grandiosi lavori di restauro e abbellimento della chiesa parrocchiale eseguiti per l’occasione. E’ stato rinnovato tutto il pavimento della chiesa in cemento colorato, è stata inserito un corridoio centrale in piastrelle marmorizzate rosse, è stato rinnovato il presbiterio con una nuova pavimentazione, l’arco absidale ospita ora un nuovo grande affresco che rappresenta Cristo che spezza il pane dell’Eucarestia; sono stati rinnovati i due spazi ai lati dell’altare che ospitano il tabernacolo e la bellissima statua lignea della Madonna di Fatima. Le pareti laterali del presbiterio sono state dipinte a imitazione di un rivestimento marmoreo. Infine tutto il presbiterio è stato decorato con pilastri e cornici in stucco: questa decorazione in stucco è la prima volta che viene realizzata in una chiesa o in un edificio aperto al pubblico nella nostra regione, e costituisce dunque senza dubbio un prototipo ed un esempio che sarà certamente imitato. Sono iniziati anche i lavori di sistemazione della scalinata e del piazzale antistante la chiesa: questi in particolare sono dedicati alla memoria di P. Umberto Paris, padre fondatore della missione dei Cappuccini del Cameroun, e prevedono anche la realizzazione di una piccola cappella a lato del campanile dove sarà ospitata una statua di san Francesco d’Assisi ed una targa commemorativa di p. Umberto.
La realizzazione di tutti questi lavori è stata resa possibile, oltre che dal contributo della comunità locale, grazie soprattutto alla generosità ed al contributo della nostra Custodia e del nostro Segretariato Missioni Estere.
All’inizio dunque del Secondo Centenario dell’evangelizzazione, preghiamo lo Spirito Santo che continui a illuminarci nel nostro ministero di evangelizzazione e promozione umana, ed invochiamo su di noi l’abbondanza della benedizione e della grazia divina, per intercessione di Maria, Madre del Signore e Madre nostra, Patrona del Cameroun.
Fra Agostino Colli
 
 
 
 
 
 - alcune immagini di P. Umberto Paris nei primi anni nella missione