In questi giorni al Centro Missionario di Milano è venuto a trovarci Mons. Thomas Osman, Vescovo Cappuccino dell’Eparchia (Diocesi) di Barentù in Eritrea.
Mons. Thomas è il nostro referente per i progetti che realizziamo e sosteniamo nella regione del Gash-Barka e nei prossimi giorni vi comunicheremo tutti gli aggiornamenti dei nostri progetti, che attraverso la costruzione di pozzi donano acqua potabile, migliorando le condizioni igienico-sanitarie di tutta la popolazione interessata.
La regione eritrea del Gash-Barka confina a sud con l’Etiopia ed a ovest con il Sudan ed è la più grande dell’Eritrea (37.000 kmq; 600.000 abitanti).
La temperatura varia da una minima di 12 ad una massima di 47 gradi. La regione è attraversata da due fiumi, da cui prende il nome: il Gash ed il Barka,
entrambi a carattere stagionale.