PRESENTAZIONE MOSTRA

Questa mostra, basata su materiale inviato direttamente dai nostri missionari cappuccini, si propone di far conoscere un aspetto determinante della tradizione dell’Africa equatoriale, terra d’origine delle maschere.
Siamo abituati a valutare questa espressione dell’anima africana solo dal punto di vista artistico europeo, commettendo un errore di prospettiva che ci allontana dallo scopo per il quale questi oggetti sono stati creati.
Difatti, l’arte africana e specialmente la maschera, ha una funzione sociale, è uno strumento pedagogico che trasmette l’insieme dei doveri, leggi e costumi ed è l’espressione visibile della forza del soprannaturale, che sovrintende ai riti di passaggio: dal concepimento alla nascita, dalla pubertà alla morte.
L’arte africana è un arte “utile”, in quanto gli oggetti non hanno finalità artistiche, ma religiose o sociali. La maschera è il mezzo per attirare le forze soprannaturali al fine di utilizzarle per il bene della comunità.
Difatti le maschere sono presenti in tutti i tipi di cerimonie.
Il nostro scopo è quello di riportare questi oggetti al loro significato originale, facendo conoscere l’etnia che la produce e il significato che la maschera ha.

(sarà disponibile un vasto assortimento di maschere africane)

 

 

 - clicca per scaricare la locandina di presentazione in formato pdf…

Scarica il pdf