Le attività secondo la nuova presa in carico dei malati di ulcera di Burulì sono state avviate all’inizio del gennaio 2009, dai frati Oliviero e Eric. La nostra prima preoccupazione è stata quella di attirare l’attenzione delle autorità amministrative dell’ospedale e della prefettura di Zouan-Houien, con cui sono state condivise. Il direttore del dipartimento della sanità è stato molto attento e ricettivo ai nostri cambiamenti e difatti fino ad ora continuiamo a lavorare con lui. Per quel che concerne le attività, sono state avviate avviate con la riabilitazione di un padiglione al centro dell’ospedale di Zouan-Houien per l’accoglienza dei malati più gravi ed urgenti. La ristrutturazione riguardava le reti elettriche ed idrauliche, alcune porte e servizi igienici. C’è stato anche bisogno di rifornire l’ospedale di una dozzina di letti e materassi e di una riserva di medicinali, che ci sono stati forniti da Fra Antonio.


Zouan-Houien,

Fra Eric