Santo Natale 2011

 

Carissimi sostenitori a distanza,
spero che tutti passerete il S. Natale nella pace che il Signore concede a tutti coloro che collaborano per la diffusione del suo regno, seguendo il suo esempio nell’amore ai bisognosi.
Pensando nel momento difficile che l’Italia sta passando, ho ritenuto opportuno offrire alla vostra riflessione la frase del salmista: “Chi semina nelle lacrime raccoglierà nella gioia”.
Il teologo Origene (sec. III d. C) così commentava: “Il giusto, seminando nello spirito, raccoglierà la vita eterna. Il giusto, infatti, appartiene a Dio. Diremo quindi così: il giusto ha sparso, ha dato ai poveri e il Signore raccoglierà per sé tutto ciò che il giusto ha così seminato. Mietendo, infatti, ciò che non ha seminato e raccogliendo ciò che non ha sparso, giudicherà come offerte a sé tutte le cose che sono state seminate e sparse nei poveri, dicendo a quelli che hanno beneficiato il loro prossimo: “Venite, benedetti del Padre mio…” (Mt 25,34s.)”.
I genitori o i nonni, come più spesso capita, mi invitano a manifestarvi la loro gratitudine, perché con il vostro sacrificio permettete a questi bambini o ragazzi di crescere sereni e sicuri, preparandosi al futuro che tutti sognano che sia migliore del presente.
Gesù Bambino, conceda a voi e ai vostri cari pace, salute e serenità.
Carissimi, Dio vi benedica per tutto quello che fate e vi ricordo sempre nelle mie preghiere.
Buon Natale e Felice Anno Nuovo. Un fraterno saluto e un caloroso abbraccio.

Fra Pierantonio Zanni, missionario Cappuccino

 

 

 - fra Pierantonio nella missione di Marabà:

Scarica il pdf