Viaggio missionario in Brasile di Mons. Serafino Spreafico:
Fortaleza – Belém – Grajaú – São Luis.

Grazie alle belle ed emozionanti foto di Mons. Serafino Spreafico, Frate Cappuccino e Vescovo emerito della diocesi di Grajaú (Maranhão – Brasile), ripercorriamo il suo viaggio missionario attraverso strade importanti che gli hanno fatto incontrare persone dal gran cuore francescano e missionario: infatti, oltre ai confratelli cappuccini, Mons. Serafino è stato anche a Fortaleza dalle “Suore Missionarie Cappuccine”, la cui congregazione è stata fondata in Brasile nel 1904 dal nostro Missionario Cappuccino della Lombardia, Fra Giampietro da Sesto San Giovanni, Servo di Dio.

Nella città di Belém, capitale dello stato amazzonico del Para’, accompagnato da Fra Luigi Rota (Responsabile dei Progetti Caritativi e Sociali della Provincia Cappuccina Brasiliana del “Maranhão-Pará-Amapá”), Mons. Serafino è potuto tornare ad un progetto che ha iniziato proprio lui agli inizi degli anni ottanta: il Centro “Santa Isabel da Hungria”, che attualmente, attraverso il Progetto “OASIS”, l’amorevole lavoro delle Suore Dorotee e la gestione dei Missionari Cappuccini: sostiene più di 130 Bambini denutriti!

Nello stato del Maranhão, attraverso la sua testimonianza, Mons. Serafino ci porta all’interno del Lebbrosario “Villa San Marino” di Grajaú, che fin dalla sua fondazione da parte di Fra Alberto Beretta, Servo di Dio, e grazie a Mons. Franco Cuter (attuale Vescovo di Grajaú) ed alla “Volontaria della Carità” Maria Lizete de Jesus Santos, responsabile dell’opera, continua a curare e ad accogliere, umanamente e spiritualmente, tutti quei fratelli che nella malattia, oltre alla sofferenza, hanno purtroppo trovato anche l’umiliazione e l’emarginazione.



 - clicca qui per guardare il filmato realizzato da mons. Serafino….





 - sotto: immagini di mons. Spreafico in Brasile; in homepage nell’infermeria del convento di Belem.

Scarica il pdf