Aiutaci a creare un’opportunità di lavoro per nuove generazioni di panettieri in Etiopia.


 
Lavoro e sviluppo economico

Il panificio ha lo scopo di creare nuova occupazione, di limitare il divario tra la domanda e l’offerta di pane, attualmente presente nella città di Dire Dawa, e di attivare una distribuzione gratuita di prodotti da forno negli orfanotrofi e negli ambulatori della città.

L’analisi del progetto richiesta dal Segretariato Cattolico di Harar (provincia dell’Etiopia), ha confermato che la costruzione di un panificio a Dire Dawa ha ottime possibilità di crescita ed è economicamente sostenibile.

Monsignor Angelo Pagano, frate cappuccino missionario - nominato vescovo di Harar lo scorso 2016 -, ha così destinato un terreno di 500mq del Vicariato Apostolico, alla costruzione dell’edificio che accoglierà il panificio, costituito da un laboratorio dove verrà preparato il pane e da un negozio dove verrà venduto.

Grazie alla donazione di diversi macchinari da parte di una panetteria milanese e ai profitti dell'evento "Pane in Piazza" svoltosi a Milano, si è già potuta avviare una prima attività di panificazione che funge da “progetto pilota”.

Al panificio sono già impiegati due ragazzi etiopi che hanno avuto l’opportunità di frequentare il corso per “Operatore della trasformazione agroalimentare – Panificazione e pasticceria” presso l’istituto professionale C.I.O.F.S. di Cinisello Balsamo e di svolgere un apprendistato.

Aiutaci a ultimare il panificio: dona ora quanto il tuo cuore ti suggerisce.



DONATE